I modelli economici del calcio in Europa definiti dal marketing sportivo

Grazie nuovi modelli di marketing e web marketing sportivo il mercato mondiale dello sport dovrebbe conoscere una crescita dell’ordine del 3,5 % all’anno fino al 2020.

L’insieme del mercato mondiale peserebbe quindi 145 miliardi di dollari in particolare grazie alla crescita molto dinamica dei paesi emergenti.

Le principale lezione di gioia economia dei 10 ultimi anni e che le grandi competizioni sportive calcio per primo sono anche loro entrata in una mondializzazione accellerata della domanda.

Il mercato e’ ormai elastico ed il nuovo pubblico e per consegue l’elmo di fonti di ricavi sono in Asia.

I vecchi paesi già sviluppati sono meno potenti ma conservano a questo stadio il monopolio dell’offerta, i nuovi mercati della domanda rigurgitano di liquidità.

I nuovi ricchi del football vengono investire nel serbatoio dei grandi giocatori dei campionati europei. E si creano un’inflazione sul prezzo dei trasferimenti.

Dal suo canto il calcio europeo produce dei deficit e in qualche caso più raro dei benefici. L’Europa del football resta da costruire, i club partecipano a delle competizioni comuni come la Champions League ma evolvono all’interno di spazi come regole differenti: Regole concorrenziali fiscali e sociali.

Esistono diversi modelli di calcio professionistico in Europa tuttavia la convergenza mostra della riforma del fair play finanziario proposta da Michel Platini non è riuscita a cambiare la geografia del futbol europeo ea creare dei vantaggi per le squadre che si attengono a queste regole.

Su 30 clubs che disputano la fase finale della Champions League soltanto 4 presentano dei budget equilibrati.

Non c’è niente in comune fare grandi squadre tedesche e quelle francesi gestite sotto il controllo di un’autorita’ di tutela e i club italiani o spagnoli in liquidazione giudiziale, mantenuti in vita artificialmente in situazione di sopravvivenza.

Lo studio proposto da un’analisi di grandi modelli europei gran Bretagna Spagna Germania Olanda e Francia per una classifica dei campionati in funzione delle fonti di finanziamento diritti tv seria i mercati paralleli e in funzione del modello di proprietà degli asset aziendali stadi e strutture di allenamento.

Lo sviluppo dei campionati emergenti soprattutto quello cinese impatta sui vecchi territori del football soprattutto in Europa inflazione andò la domanda o con l’acquisto di società importanti.

L’analisi dei differenti Campionati Europei fa apparire delle buone pratiche di gestione applicabili a tutti i club professionali e funzionamenti dei vari campionati come per esempio:

  • Rinnovamento degli stadi ed utilizzazione razionale e profittevole delle nuove strutture
  • Trasferimento di tecnologie e contratti di associazione con dei Club emergenti
  • Concorrenza degli operatori televisive
  • Salary cap, imposizione di un tetto salariale ed eventualmente spartizione dei premi con i giocatori della squadra.
  • Programmi di comunicazione ed educazione per rivalorizzare l’immagine del calcio e dei suoi attori.

Tutte queste proposte mirano a migliorare la rentabilità del mercato e delle sue imprese considerando il football come in un industria con delle vere regole economiche e commerciali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *